Servizi Liberascienza

Metodo

Come si rende la cultura accessibile ad un numero più ampio di persone?
Il Metodo Liberascienza è un metodo trasversale che ci consente di ampliare e semplificare i contenuti spaziando in diversi ambiti della conoscenza, anche quelli che sembrano meno affini tra loro.
Affidare poi questi contenuti ai linguaggi comunicativi più idonei (teatro, video, musica, scrittura) per avere un impatto molto ampio sul pubblico al quale ci rivolgiamo, è la nostra specialità.

Il nostro approccio è il risultato di un processo che sviluppa e integra diversi aspetti:


Il metodo di Liberascienza

Contenuti

Contenuti

Lo studio dei contenuti è un aspetto centrale, alla base del nostro metodo. Non può esistere divulgazione se non si hanno chiari i contenuti che si intende rendere fruibili. Questi contenuti spesso portano con sé anche aneddoti, esempi e dettagli curiosi che vanno ad arricchire la storia. Nascono così delle ricerche parallele che creano connessioni con altre forme del sapere riuscendo a suscitare un maggiore interesse e ad avvicinare molte persone che possono sembrare lontane.


Linguaggi

Linguaggi

Ci sono tanti modi per comunicare. Spesso ciascun settore della cultura si è appropriato di uno specifico linguaggio: parole, numeri, note, immagini, movimenti. Noi crediamo che le barriere tra questi linguaggi possano e debbano essere abbattute, dove possibile. Utilizzare la musica per parlare di matematica, o viceversa, è possibile e affascinante. Incrociare i vari linguaggi contaminandoli tra loro, generando nuove forme narrative trasversali, è il secondo elemento del nostro metodo.


Pubblico

Pubblico

Ogni volta che ci esprimiamo dovremmo chiederci: a chi andremo a parlare? Per fare divulgazione non è sufficiente cambiare location, dicendo le cose che diciamo sempre e con lo stesso linguaggio tecnico! E’ necessario pensare a come coinvolgere, anche emotivamente, chi abbiamo davanti. Parlando la sua stessa lingua, senza sminuire i contenuti. Di fronte ad un pubblico di “non addetti ai lavori” è importante facilitare l'accesso ai contenuti per aumentarne la curiosità, la partecipazione e la volontà di interazione.